Il borgo di Castagneto Carducci

Castagneto Carducci - Hotel Alle Dune

Testo di Alberto Morganti. Il Borgo di Castagneto Carducci, come altri centri storici medievali situati sulle colline della Costa degli Etruschi, presenta una rete di vicoli caratteristici, che, intersecando il centro cittadino, si snodano in stupendi antri, cortili, archi, piazzette, luoghi di forte richiamo storico e artistico. La Casa di Giosuè Carducci, il Museo Archivio Carducciano, il piccolo Museo dell’Olio, il Museo Diocesano, Piazzale Belvedere, il Teatro Roma, e il Crocifisso ligneo del 1400 custodito nella chiesa del SS Crocifisso, costituiscono le attrattive più appetibili per coronare un itinerario all’insegna della storia, della cultura, dell’arte. L’appeal turistico del borgo antico, fondato dalla forza emotiva del Genius Loci, rimanda ai tratti peculiari di Castagneto Carducci e alla sua aura di silenzio e poesia riflessa nelle campagne circostanti. L’itinerario migliore per apprezzare la magia di questo borgo dev’essere svincolato da un percorso tracciato, come invece è opportuno redigere per visitare centri storici più ampi, ad esempio Volterra, San Gimignano e Massa Marittima. La libertà del viaggio, specialmente in un breve tour quale quello nel borgo carducciano, consente la fruizione di quell’ispirazione necessaria per degustare profumi, visuali, sapori, canti, nell’orchestra dei sensi. Consigliabile quindi la partenza del percorso turistico walking map dal parcheggio dell’ex campo sportivo, un itinerario libero e personalizzato, in modo da godere pienamente il borgo, nelle sue variegate sfaccettature, in armonia col paesaggio e i suoi colori. Da via Nemorense si diramano 3 itinerari trekking, uno naturalistico fino a Sassetta, uno lungo l’antica via campigliese e l’altro che, percorrendo la valle dei molini, ripiega dall’omonima via sino al centro storico. Da non perdere l’escursione in Loc. Casavecchia, allo stagno, il cosìdetto Gozzo di Rapè, e al prestigioso Castiglioncello di Bolgheri.  Gli itinerari della Fede sono la più grande ricchezza del nostro patrimonio religioso, costituito da cappellette e piccole chiese, custodi di opere d’arte di grande pregio, come dipinti e affreschi. Senz’altro l’itinerario nel centro storico non può che terminare alla luce dorata del tramonto, infranta sui palazzi medievali, sulle pietraie incastonate nelle antiche mura, sul lastricato dei vicoli più nascosti. Un timido trionfo di luci cangianti, di fiori e colori, di fumi e profumi, di saperi e sapori, gli uni sposati agli altri, come un cristallo smerigliato dall’aurora e dal vespro. Da non perdere una gita in mtb nelle campagne vicino la Torre del Castello di Donoratico e un escursione trekking sulle colline intorno la Torre di Segalari,  fino al Viale dei Cipressi, monumento nazionale,  sino al nostro fiore all’occhiello, Bolgheri, con la sua Strada del Vino e la prima Oasi WWF italiana, e il celebre cimitero di Nonna Lucia. Da non dimenticare una visita al Forte Lorenese e al Viale dei Cavalleggeri, interno a una fascia pinetata ben conservata, che si affaccia su  un’area dunale contraddistina dalla macchia mediterranea, rigogliosa e tutelata,  di grande pregio botanico e faunistico. Per gli amanti dell’equitazione è imperdibile un tour dal maneggio antistante il Parco Giochi piu’ famoso della Toscana, il Cavallino Matto. Il centro storico è il miglior biglietto da visita per Castagneto Carducci, da presentare in tutti i suoi profili, facce diverse di un paese semplicemente meraviglioso. Auguriamo una buona vacanza a tutti i nostri ospiti !

Disponibilità

Ho letto l'informativa e accetto le condizioni di utilizzo. Autorizzo Alessandro Runci all'utilizzo dei miei dati ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 ("GDPR")- Codice in materia di protezione dei dati personali.

Organizza la tua vacanza perfetta con noi!

Chiamaci! +39 0565 746611
Disponibili tutti i giorni dalle 08:30 alle 17:30